Concerti

Sabine1.jpg

Torre del Lloyd

Via Karl Ludwig Von Bruck, 3

TRIESTE

http://www.castello-miramare.it/

La Torre del Lloyd vede le proprie origini nella metà del 1800, quando la società di navigazione a vapore del Lloyd Austriaco decise di costruire a Trieste un nuovo arsenale rispondente alle accresciute necessità della propria attività armatoriale. Nel maggio del 1853, alla presenza dell'arciduca Ferdinando Massimiliano, venne celebrata la posa della prima pietra. L'intero complesso, terminato nel 1861, mantenne la sua attività armatoriale fino alla prima guerra mondiale. Nel 1921 l'arsenale assunse il nome di Arsenale del Lloyd Triestino e l'attività si concentrò prevalentemente a lavori di riparazione. Nel 1945 alcuni manufatti vennero danneggiati dai bombardamenti, e del complesso originario rimasero la Torre del Lloyd, la palazzina dell'amministrazione e i magazzini della manica longitudinale paralleli alla strada.

foto Paola Erdas

MER AMÈRE | ensemble PerSonat

Venerdì, 30 Novembre 2018

Ore: 20:30

Ingresso libero con prenotazione:


tel: 370 3071812 dalle 17:00 alle 19:00 | mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

 

AMORE SACRO ED AMOR PROFANO NELLA CIPRO del ’400

L’isola di Cipro è, tra il 1189 e il 1492, un avamposto europeo sotto il dominio Francese e raggiunge il massimo splendore artistico tra la fine del Trecento e gli inizi del Quattrocento.
Anche il repertorio musicale cipriota conosce in questo periodo una grande fioritura e, partendo dai modelli francesi e italiani dell’Ars Subtilior, sviluppa uno stile proprio, che rivela una tendenza alla complessità ritmica e armonica ed è profondamente influenzato dall’opera di Guillaume de Machaut.
Il titolo del programma si riferisce, da un lato, all’adorazione della Vergine come patrona dei marinai che chiedono assistenza nelle Crociate in Terra Santa o sulle loro rotte commerciali in mare.
Ma “Mare amaro” è anche l’amarezza delle lacrime e del dolore dell’amante, ferito da Cupido, il dio dell’amore, con le frecce dorate e nere. Le ballate artistiche dal Codice di Cipro raccontano di uno stato che è sia nostalgia sia desiderio d’amore.

 

Ensemble PER-SONAT

Sabine Lutzenberger - voce
Uri Smilansky - viella
Elizabeth Rumsey - viella
Tobie Miller - flauti, voce

 

 

Sincronizza il tuo calendario con l'appuntamento wunderkammer --> Scarica il file iCal