Concerti

Museo Archeologico Aquileia

Via Roma, 1

Aquileia

Il Museo, istituito nel 1882 come “Imperial-regio Museo dello stato” con il patrocinio dell’imperatore Francesco Giuseppe, ha sede nella Villa Cassis Faraone, costruita tra il 1812 e il 1825; esso accoglie le collezioni storiche, ricevute in dono o acquistate dalle più illustri famiglie aquileiesi, integrate dai risultati delle ricerche condotte fra ‘800 e ‘900 soprattutto ad opera dei suoi direttori storici, Enrico Maionica, Giovanni Battista Brusin e Luisa Bertacchi.

Nel percorso espositivo è possibile ammirare reperti che raccontano l'artigianato e l'economia dell'antica città romana di Aquileia: di particolare risalto sono le collezioni di oggetti in ambra, le produzioni in vetro e la straordinaria raccolta di gemme intagliate. Celebri anche il lampadario in bronzo proveniente dall'area della basilica paleocristiana, la monumentale statua di Augusto e l'applique in bronzo del dio Boreas.

Quintana ✴︎ I canti dell'altalena

Sabato, 09 Settembre 2017

Ore: 17:30

Anteprima Wunderkammer
Quintana | I canti dell'altalena
Quintana è un duo di musica antica e tradizionale formato da Katerina Ghannudi (Repubblica Ceca) al canto e all’arpa barocca e Ilaria Fantin (Italia) all’arciliuto, alla voce e alle percussioni.
Il nuovo repertorio e il disco in uscita, I canti dell’altalena, raccontano un viaggio attraverso le lontane melodie della tradizione Sefardita, le remote tarantelle del Sud dell’Italia, il sapore antico delle canzoni arabe, musiche tramandate oralmente nei secoli e ancora in grado di stupire ed incantare.
Entrambe laureate con il massimo dei voti al Conservatorio F. E. Dall’Abaco di Verona, da più di sei anni si dedicano al vasto repertorio che spazia dalla musica medievale a quella rinascimentale e barocca. Forti delle esperienze accumulate in svariate formazioni concertistiche le due musiciste, desiderose di esplorare anche nuove sonorità, si dedicano con Quintana ad una interessante ricerca sulle musiche tradizionali elaborando gran parte del repertorio con arrangiamenti propri, derivanti dallo studio accademico delle musiciste ma anche dal loro personale istinto e gusto musicale, con la libertà interpretativa che questa musica non fissata sulla carta può regalare. Ilaria e Katerina, accompagnando il famoso cantante pugliese Pino de Vittorio, hanno suonato nelle più importanti rassegne e sale da concerto europee, dal Festival de Musica Antigua di Siviglia al Concertgebouw di Amsterdam. Contemporaneamente, con il progetto Quintana, hanno percorso gran parte d’Italia, con l’intento di diffondere un repertorio poco esplorato e la conoscenza degli strumenti antichi, suonando all’interno di importanti manifestazioni come Carpino Folk Festival di Foggia e Umbria Jazz a Perugia.


Ingresso libero

 

 

Sincronizza il tuo calendario con l'appuntamento wunderkammer --> Scarica il file iCal